Vampiri

18 luglio 2017 – 21.00

L’estate di Bustolibri.com si anima con un ospite d’eccezione: mercoledì 12 luglio alle 21 la libreria di Busto Arsizio accoglierà il giornalista e direttore del Tg4 Mario Giordano per la presentazione del suo ultimo libro, “Vampiri”, edito da Mondadori. L’incontro, a ingresso libero, si svolgerà alla Galleria Boragno di via Milano 4, con la presentazione di Fabrizio Bianchi e la moderazione di Franco Di Braccio.
In “Vampiri”, Giordano torna ad affrontare un tema a lui molto caro, quello degli sprechi di denaro pubblico e delle distorsioni dell’amministrazione statale, entrando questa volta nel dettaglio delle cosiddette “pensioni d’oro”. L’inchiesta dell’autore porta alla luce i privilegi che negli ultimi anni si sono moltiplicati non soltanto per i politici, ma anche per altre categorie (giornalisti, sindacalisti, banchieri, magistrati, prelati), svelando tra l’altro i “buchi” accumulati dai fondi pensionistici riservati al clero e alle Ferrovie dello Stato. L’indagine di Giordano prende in esame anche i vitalizi corrisposti dalle amministrazioni locali, passando dal caso della legge regionale approvata dalla Puglia per aumentare gli assegni pagati agli ex consiglieri a quello del dipendente del Comune di Perugia andato in pensione con 49.000 euro al mese. Il libro è simbolicamente dedicato ad Aurora B. di Pisa, una delle tante vittime delle ingiustizie descritte dall’inchiesta: secondo i calcoli dell’Inps, la giovane parrucchiera andrà in pensione solo nel 2064, dopo aver lavorato per ben 58 anni, percependo meno di 1000 euro netti al mese.
Nato nel 1966 ad Alessandria, Mario Giordano ha iniziato la sua carriera da giornalista nel settimanale “Il nuovo tempo”, per poi mettersi in luce nelle redazioni de “L’Informazione” e “Il Giornale”, con Vittorio Feltri. Nel 1997 ha debuttato in televisione nella trasmissione “Pinocchio” di Gad Lerner e come ospite del “Maurizio Costanzo Show”, e nello stesso anno ha pubblicato il primo di una serie di saggi di argomento politico e giornalistico. Nel 2000 è stato nominato direttore del telegiornale “Studio Aperto”, un’esperienza durata 7 anni nel corso della quale ha dato vita anche agli approfondimenti “Lucignolo” e “L’Alieno”. Dal 2007 al 2009 è stato direttore de “Il Giornale”, tornando poi per un breve periodo a Studio Aperto. Dal 2011 è stato direttore di TGCom24 e nel gennaio 2014 è stato chiamato alla direzione del Tg4; nello stesso periodo ha lavorato come editorialista di “Libero”, che ha lasciato nel 2016 per seguire Maurizio Belpietro al nuovo quotidiano “La Verità”. Tra i suoi ultimi libri, tutti editi da Mondadori, le inchieste “Sanguisughe”, “Pescecani” e “Profugopoli”.

Eventi